Quando si tratta di comunicare online, dove la competizione per attirare l’attenzione del tuo pubblico è ad altissimi livelli, un’immagine potrebbe valere più di mille parole.

Il condizionale è d’obbligo: scegliere l’immagine sbagliata o pubblicarne una di scarsa qualità può dire molto a chi la guarda, ma non quello che vorresti dire per promuovere la tua attività. Per fortuna, esistono app come Canva (www.canva.com), che sono state pensate per facilitare la creazione di immagini e elementi grafici accattivanti e di qualità anche a chi non sa usare i programmi di grafica professionali (come Photoshop o Illustrator).

Scopriamo qualcosa di più su Canva: ne approfitto per inaugurare la rubrica “La cassetta degli attrezzi“, dove voglio condividere con te alcuni strumenti e i “trucchi” del mestiere per costruire al meglio la tua presenza online.

Look at me!

Le parole sono importanti“, citando Nanni Moretti. E le immagini? Online e nella pubblicità lo sono spesso di più, perché è quello che vediamo a farci decidere (in pochi istanti e spesso a livello inconscio) se fermarci a leggere le parole che le accompagnano un’immagine.

Gli elementi grafici che pubblichi sulla tua pagina Facebook o inserisci nella tua newsletter, sono la “faccia” con cui ti presenti, prima ancora di iniziare a parlare, e per questo devono essere realizzati con la stessa cura con cui allestisci la vetrina del tuo negozio o scegli cosa indossare per un incontro con un importante possibile cliente.

Diciamo basta ad immagini di bassa qualità, sgranate e buie, “rubate” da altri siti con un logo non tuo. Dimentica anche quei creativi “patchwork” di immagini e testo stile WordArt: gli anni ’90 sono finiti e dobbiamo farcene una ragione. Per comunicare online, come nella vita, less is more.

Rifai i look della tua comunicazione con Canva

Canva (www.canva.com) è un app online gratuita che permette la creazione di immagini, in particolare per creare gli elementi visuali per i Social, le tue newsletter, ma permette anche la creazione di pdf su più pagine. Una volta effettuato l’accesso potrete vedere in alto le proposte di formati più diffusi (es. post o cover di Facebook,  A4, biglietti da visita, annunci di Facebook….) ma è anche possibile creare un documento con dimensioni personalizzate.

Offrendoti una selezione di formati, elementi grafici, blocchi di testo con caratteri già selezionati e opportunamente mixati, Canva assiste anche chi non ha esperienza nella grafica a realizzare immagini gradevoli facilmente.

canva-dimensioni

Con Canva puoi decidere di condividere subito l’immagine, copiando il link diretto, pubblicandola sui Social o inviandola via email. Se invece vuoi salvare la tua creazione per utilizzarlo in un secondo momento (ad esempio per programmare in anticipo i contenuti del tuo piano editoriale), potrai salvarle in tre formati:

  • pdf: adatto per la stampa, o per creare presentazione cliccabile
  • jpg: per utilizzare il progetto come un’immagine all’interno di presentazioni, documenti, siti web, email.
  • png: adatta per i Social (in particolare per Facebook, che diminuisce la qualità degli altri formati), o quando è necessario mantenere la trasparenza

Il layout

Per ogni formato è possibile scegliere quale layout utilizzare:

  • un layout già pronto, con immagini e testo da personalizzare
  • una griglia vuota in cui inserire tutti gli elementi (foto che hai già scattato, immagini, tes
    ti, il tuo logo..). In questo caso inizierai a lavorare sul quadro bianco, inserendo testi e immagini

Per utilizzare un elemento, basta selezionarlo o trascinarlo sul quadro; selezionandolo, potrai modificarne il colore, ridimensionarlo, copiarlo, spostarlo trascinandolo o cancellarlo. Si può anche associare un link (utile se si vuole salvare come pdf) e modificare la trasparenza di ogni singolo oggetto sul tuo quadro.

canva-elementi

Tutti gli elementi grafici che ti messi a disposizione

Parole, parole, parole

Canva offre molta scelta per modificare il font dei testi, proponendo molti stili differenti.

Per inserire del testo, è sufficiente scegliere uno stile e trascinarlo. Si può inserire solo un elemento (heading, subheading o body) da modificare successivamente, o scegliere tra le combinazioni già proposte. Anche scegliendo tra le combinazioni predefinite, si può andare a modificare colore, dimensione e font di ogni elemento del testo, che si comporta come qualsiasi altro elemento grafico.

In poche parole, c’è da divertirsi, ma senza dimenticare l’importanza di comunicare con un immagine coerente...

Mi servirebbe la foto di un….

Per creare i propri elementi grafici, è molto utile poter utilizzare le proprie risorse, come il proprio logo, o un’immagine o elemento grafico esterno. Canva ti permette l’upload di immagini, che rimangono poi nella libreria dell’app, in modo da poter essere riutilizzate nel tempo.

A Canva è anche collegata un’ampia libreria di immagini stock gratis e a pagamento, utile quando si sta cercando un’immagine particolare che non si ha a disposizione. Il pagamento viene richiesto solo al momento di salvare l’immagine creata.

I modelli ti semplificano la vita

Se si vuole riutilizzare l’immagine creata come modello per crearne di nuove, ti consiglio di averne sempre una “copia originale” a partire dalla quale creare nuove copie per le nuove versioni. Per salvare una copia di un progetto, selezionare dal menù principale File > Make a copy.

 

Per approfondire

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn