Inesorabilmente, è arrivato il lunedì. Un inizio di settimana non troppo liscio, dato che sono reduce da due settimane di influenza, una tosse che non mi dà pace e la primavera che richiede come ogni anno il suo tributo a suon di starnuti e occhi lucidi.

Il momento in cui la salute o la vita di tutti i giorni richiedono con insistenza l’attenzione di un freelance o di un imprenditore sono sicuramente i più difficili da affrontare: il telefono continua a squillare e il termometro sale (metaforicamente e non), la forze un po’ ci abbandonano, ma la nostra attività deve continuare a brillare.

Ecco allora qualche consiglio per ripartire con il piede giusto, dopo un periodo di forzato stop o semplicemente un weekend che fatica a far posto al lunedì.

Riparti dalle persone

Anche se ti sei allontanato per qualche giorno dal tuo sito e dai tuoi profili social aziendali, il tuo pubblico non è andato in vacanza.

Controlla come prima cosa se hai ricevuto dei messaggi e prenditi qualche ora per rispondere, partendo da quelli più urgenti, come richieste di assistenza arrivate via email o con la messaggistica di Facebook. Controlla anche se hai ricevuto dei commenti ai tuoi articoli, o se la tua azienda è stata menzionata direttamente o attraverso gli hashtag che spingi normalmente.

Anche per le richieste meno urgenti, ma che potrebbero essere in attesa di una qualche risposta, preoccupati di far sapere agli interessati che ti occuperai della loro richiesta il prima possibile.

Non farti più cogliere impreparato

Già che ci sei, questa potrebbe essere una buona occasione per iniziare ad utilizzare utilizzare le impostazioni avanzate per la messaggistica delle pagina Facebook, come le risposte istantanee e i messaggi di saluto.

Attiva le impostazioni avanzate della tua pagina Facebook in Impostazioni > Messaggi

Attiva le impostazioni avanzate della tua pagina Facebook in Impostazioni > Messaggi

Nell’area di amministrazione della tua pagina, sotto la voce “Messaggi”, potrei attivare e disattivare a seconda delle tue necessità le risposta istantanee, che appaiono non appena un utente apre la finestra della chat di Messanger per scrivere un messaggio alla tua pagina aziendale, oppure i saluti, una risposta che viene data automaticamente quando qualcuno ti invia un messaggio privato. Potresti sfruttarla per dare informazioni di base (come ad esempio il numero della tua assistenza clienti, se preferisci gestire telefonicamente le richieste), oppure per indicare un tempo medio con cui pensi di poter rispondere alla richiesta, per rassicurare il tuo interlocutore.

La prossima volta che dovrai assentarti per qualche giorno e non potrai essere troppo presente online (speriamo per una vacanza, questa volta!), oltre a impostare il risponditore automatico per la tua casella email, ricordati di sfruttare anche questa possibilità per la tua pagina Facebook.

Per saperne di più: Suggerimenti per l’uso dei messaggi nelle pagine

Recupera i fondamentali

Per i freelance o i piccoli business dove non è possibile avere a disposizione un team (o anche solo un sostituto in caso di emergenza) per la gestione dei Social o del blog aziendale, programmare in anticipo i contenuti da pubblicare è davvero un’ancora di salvezza. Se per forze di causa maggiore non sei riuscito a mantenere la tua programmazione, riprendi in mano il tuo piano editoriale e scegli una nuova data per pubblicare i contenuti che hai perso per strada.

Quando ricomincerai a lavorare a pieno regime, ti ritroverai probabilmente ad affrontare molte urgenze, per questo potresti essere tentato di mettere in secondo piano la tua presenza online, dando giustamente la precedenza agli ordini da evadere, i preventivi da inviare, le richieste dei clienti da prendere in carico. Per non lasciare ulteriormente “scoperta” la tua presenza online e continuare a promuovere la tua attività attraverso i canali che hai scelto, anche senza avere il tempo per preparare nuovi contenuti,  potresti sfruttare quello che hai già pronto e a disposizione.

Ad esempio, potresti andare a cercare grazie a Google Analytics o ai Facebook Insight quali sono i contenuti che hai già pubblicato sul tuo sito e sulla tua pagina Facebook e, se sono ancora validi e non devono essere aggiornati, riproporli “a grande richiesta” nella tua pianificazione editoriale intanto che recuperi le forze e il tempo perduto. In questo modo, sfrutterai il valore del tuo lavoro precedente e non perderai ulteriormente terreno nella tua comunicazione online.

Fai solo attenzione, se gestisci il tuo blog aziendale, di non creare un articolo fotocopia da un vecchio contenuto: Google non vede di buon occhio i contenuti duplicati, quindi non devi ripeterti in modo ossessivo. Approfittane per scrivere un ulteriore approfondimento, o condividi nuovamente sui tuoi canali social il tuo vecchio articolo, senza scriverne uno nuovo.

Prova qualcosa di diverso

Per ritrovare energie e le idee dopo un periodo di pausa forzata (e il relativo lavoro accumulato che ti aspetterà al tuo ritorno), potrebbe anche essere una buona idea provare a fare qualcosa di nuovo e di diverso. Se la stanchezza si fa sentire, se l’entusiasmo se n’è andato con la febbre, allora forse è il momento di essere creativi. Pensa ad una nuova offerta da lanciare online, prova a immaginarti una nuova rubrica per la tua comunicazione sui social, scrivi un articolo per il tuo blog su un argomento che non hai ancora trattato.

Per ritrovare il ritmo giusto, probabilmente ti servirà qualche giorno, in cui ti sentirai sopraffatto dalle scadenze e dalle cose da fare. Nel frattempo,  cerca di trasformare un momento di crisi in un’opportunità per ritornare alla tua attività con un nuovo sguardo. Niente come una pausa, anche se forzata, ci aiuta a ritrovare la consapevolezza e a dare il giusto peso al nostro lavoro.

 

Conviene sempre dare retta a Frank Underwood

Conviene sempre dare retta a Frank Underwood

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn